Editoriale

Editoriale – Finocchiaro (La Sicilia): “Adesso la continuità. Di Grazia? Sono convinto che vada via…”

Editoriale – Finocchiaro (La Sicilia): “Adesso la continuità. Di Grazia? Sono convinto che vada via…”
Francesco Becciani

Come di consueto ogni martedì in esclusiva per newscatania.com l’intervista editoriale sul punto della situazione in casa Catania di seguito a firma di Giovanni Finocchiaro (La Sicilia):

“Si è concluso il girone d’andata. Considerando il precedente della scorsa stagione molto più complesso, c’è stato un miglioramento sul piano del gioco e su quello mentale. Difficile dare una certa continuità tra le annate perchè è cambiato tanto dall’allenatore alla dirigenza, però in questa situazione di pantano in cui si trova il Catania in terza serie, tra novità è reduci, un miglioramento c’è stato.  Il girone d’andata è tutto sommato positivo se si guardano anche i pochi gol subiti e le poche sconfitte. Certo la zavorra dei 7 punti finisce per incidere anche se non ne parliamo più. Forse ci siamo abituati però è un rimpianto. Collocarsi a fine girone d’andata al settimo posto è un piccolo miracolo se guardiamo anche la situazione economica del Catania che ha operato in un certo modo sul mercato”.

“La sfida con la Casertana ha lasciato una sensazione positiva. Per come è arrivata la vittoria. Per la lotta che c’è stata in campo, un campo impossibile. Per le assenze a cui ha dovuto fare fronte il Catania. È una di quella partite che spettacolo non te ne offre, ma sembra piuttosto una lotta nel fango. Un paio di mesi fa probabilmente questa partita il Catania non l’avrebbe vinta. C’è stata una crescita mentale, una voglia di lottare ed una possibilità di lottare diversa rispetto all’inizio della stagione”.

“Stentano le punte e se non ci fosse stato Mazzarani l’attacco avrebbe sofferto ancor di più. L’innesto dell’ex Novara è stato il migliore acquisto del Catania in questa stagione. A Rigoli manca un centravanti vero. Ce ne sono quattro a disposizione ma manca un attaccante che possa risolvere la partita in qualsiasi momento. Il Catania non ce l’ha e a gennaio si cercherà una soluzione adatta. Mazzarani è un calciatore che non riusciva ad esprimessi in Serie A, mentre in Lega Pro ci sta stretto. A Catania ha trovato la sua dimensione e si è appropriato della piazza”.

“Comincia ora il girone di ritorno, e con la Juve Stabia, senza penalizzazioni si tratterebbe di uno scontro diretto. I campani vorranno riscattare la sconfitta dell’andata. Unendo gli elementi potrebbe essere un confronto verità, che si giocherà a viso aperto. Catania e Juve Stabia cercheranno di attaccare e di vincere la partita. Emergerà la mentalità del Catania e se c’è stato un miglioramento fuori casa si deve mostrare adesso a caldo dopo la vittoria con la Casertana. Serve necessariamente dare seguito”.

“Capitolo mercato. Di Grazia potrebbe essere uno di quegli elementi con cui il Catania può monetizzare e ridurre un po’ il problema economico di recuperare dei soldi, come aveva ammesso Lo Monaco. Sono convinto che vada via a questo punto. Probabilmente a Catania ha avuto dei problemi, non tanto per lui quanto per com’è stato gestito. Ci sono stati dei contrasti. Si perderebbe un elemento fondamentale perchè ha delle potenzialità enormi, però a volte il destino di certi calciatori è scritto. Se deve fare carriera altrove a questo punto il vento non si può fermare. Se la società è convinta di cederlo guadagnerà qualcosa che può essere investito sul mercato”.

“In entrata oltre la famosa punta servirà capire cosa vuole fare Rigoli con Di Cecco. Dipende se serve un altro terzino oppure trovata la quadratura del cerchio nell’assetto difensivo non si vuole cambiare. Poi dipende dalle partenze. Penso che parta Silva e potrebbe arrivare un altro interno di centrocampo. Bisogna capire si si vuole puntare su Scoppa o se si vuole puntare su altro, e non mi riferisco soltanto a Lodi. Lo Monaco fa mercato così, cede e poi fa mercato individuando rinforzi, si spera, più forti”.

Editoriale

More in Editoriale

Sito non ufficiale del Calcio Catania S.p.A.

NewsCatania nasce ufficialmente l’1 gennaio del 2016 e segue costantemente le vicende del Calcio Catania.

Direttore responsabile: Antonio Costa

Copyright © 2016 NEWSCATANIA.com Tutti i diritti riservati - Testata giornalistica sportiva iscritta nel registro giornali e periodici del tribunale di Catania N.1/2016 del 26/01/2016 - Webmaster: Salvatore Sanfilippo