Editoriale

Editoriale – Vagliasindi: “Il Massimino è un fattore, produce un tifo che in Lega Pro non ha nessuno”

Editoriale – Vagliasindi: “Il Massimino è un fattore, produce un tifo che in Lega Pro non ha nessuno”
Antonio Capizzi

L’Editoriale firmato da Alessandro Vagliasindi, giornalista de “La Repubblica”, in esclusiva per newscatania.com:

“L’affetto della piazza è principalmente legato al ritorno di Pietro Lo Monaco, trait d’union tra il Catania dei tempi d’oro e questo Catania che sta cercando di risalire dopo anni difficili e deludenti; in questo senso la piazza dà una nota di credito a Lo Monaco. Il giudizio finale all’operato di Lo Monaco lo daremo in base ai risultati sportivi che il Catania raggiungerà a fine anno, ma è indubbio che l’ambiente dia credito a Lo Monaco”.

“Contro il Monopoli è intanto arrivata la migliore partita stagionale del Catania. La vittoria in trasferta, a Cosenza, è stata importante ma non determinante ai fini del risultato ottenuto contro il Monopoli; prima di martedì il Catania veniva da cinque vittorie consecutive in casa, ma è evidente che sul piano del gioco c’è stato un incremento della prestazione. Legherei tutto ciò non tanto alla vittoria di Cosenza, ma a un ciclo tecnico che parte dall’arrivo di Mazzarani in questa squadra, uomo capace di alzare la cifra tecnica del reparto offensivo, tallone d’Achille in questa prima parte di stagione. Ecco, dall’arrivo di Andrea il Catania ha cambiato marcia, risolvendo il problema del gol visto che prima faceva una fatica maledetta a buttare la palla dentro. 

E tra queste delusioni anche Caetano Calil, che si è giocato male le sue carte per poter sperare in una conferma a Catania. Giocatore che ha dei limiti a livello caratteriale e gioco forza andrà via a gennaio. Russotto, invece, è stato un oggetto misterioso di questa squadra, ,a ha però un grande merito: aver scrollato di dosso tutte le negatività che si portava dietro. Tecnico e dirigenza hanno lavorato bene, sicuramente questi segnali di risveglio mi fanno pensare che il giocatore, a gennaio, rimarrà sicuramente a Catania. E’ anche vero che prima di dire “Russotto è tornato” dobbiamo aspettare altre 5/6 partite per capire se realmente è un calciatore rinato. Discorso un po’ diverso per Paolucci, che fa bene a sperare sempre in una maglia da titolare ma il campionato ha sinora detto che dopo 17 gare ha fatto appena 3 gol, bottino modesto per le aspettative del giocatore e della piazza. Con il Monopoli segnali incoraggianti ma anche in questo caso bisogna vederlo titolare con continuità, un conto è entrare per 15 minuti procurarsi un rigore e far gol, un discorso diverso è iniziare una partita con la maglia da centravanti e fare la differenza, cosa che da quando veste la maglia rossazzurra, in questa stagione, non ha ancora fatto”.

Poi c’è la questione Di Grazia, per il quale ci sono problematiche extra campo. Il discorso è legato al procuratore che lo segue, che non è ben visto da Lo Monaco. Il problema è tutto lì. C’è una guerra di nervi che penalizza entrambe le parti, il ragazzo in primis ma anche il Catania che sta rischiando di perdere una plusvalenza, perché se non gioca ha poco mercato. E’ un braccio di ferro, sappiamo benissimo come opera Lo Monaco, solo il tempo potrà dire chi ha ragione. In tutto ciò, però, vi è una certezza: il Massimino può determinare tantissimo. Nel girone C di Lega Pro oltre Foggia e Lecce, non vedo altre piazze capaci di produrre tifo come quello del Massimino quando gioca il Catania. E’ una base solida di partenza e alla lunga può diventare quel quid pluris che può portare alla risalita della classifica. Il Catania è in ascesa, le prossime partite, prima della lunga sosta invernale, possono aprire scenari interessanti, anche sul mercato. Mercato che potrebbe vedere protagonista Lodi, giocatore di livello tecnico superiore rispetto agli altri giocatori che il Catania ha in rosa. Con tutto il rispetto per chi gioca in quella posizione, ma Lodi è sicuramente un plus per la Lega Pro”.

More in Editoriale

Sito non ufficiale del Calcio Catania S.p.A.

NewsCatania nasce ufficialmente l’1 gennaio del 2016 e segue costantemente le vicende del Calcio Catania. La stessa redazione è conduttrice e produttrice del programma radiofonico “News Catania” su Radio Amore Dance 87.80 Fm in onda ogni sabato dalle 12.00 alle 13.00 e nel post partita, ed ogni giorno con il giornale radio delle ore 20.00.

Direttore responsabile: Antonio Costa

Copyright © 2016 NEWSCATANIA.com Tutti i diritti riservati - Testata giornalistica sportiva iscritta nel registro giornali e periodici del tribunale di Catania N.1/2016 del 26/01/2016 - Webmaster: Salvatore Sanfilippo