Altre News

Lo Monaco: “Biagianti recupera. Tifosi? Bello vederli gioire. E Da Silva…”

Lo Monaco: “Biagianti recupera. Tifosi? Bello vederli gioire. E Da Silva…”
Antonio Costa

Tengono banco come sempre le dichiarazioni dell’amministratore delegato del Catania , Pietro Lo Monaco, intervenuto in conferenza stampa a Torre del Grifo nella settimana del derby tra i rossazzurri e il Siracusa.

Tante le tematiche toccate, dalla sfida contro gli aretusei alla gestione dello Stadio Massimino, dalle condizioni dei giocatori di Lucarelli al rapporto ritrovato con i tifosi.

Queste le sue dichiarazioni:

Silenzio stampa/Cutrufo. “Non c’è silenzio stampa, ma questa settimana la squadra rimarrà concentrata sull’impegno di sabato e parlerò solo io. Sarà un derby acceso, ma come si dice in questi casi ‘vinca il migliore’. E’ un match con tasso di difficoltà altissimo e dobbiamo dimostrare carattere e determinazione. Io non ho mai parlato male del Siracusa e mai ho detto che il club di Cutrufo ha falsato il campionato. Le squadre senza stadi a norma è meglio che non giochino nello stesso girone del campionato, ma il club aretuseo non c’entra nulla. E’ una anomalia del sistema che una squadra faccia più partite in casa ma non ho mai pensato di offuscare l’immagine e il campionato del Siracusa. Per me loro sono una concorrente diretta per la Serie B. Il derby non va accesso con dichiarazioni pittoresche, ma Cutrufo non mi sorprende più. Rispondendomi così come ha fatto non so perchè e cosa gli sia passato per la mente”.

Siracusa. “Lo scorso anno abbiamo giocato a Siracusa due volte e in entrambe le circostanze abbiamo assistito a episodi che hanno poco a che fare col calcio, con i tifosi che saltavano le transenne per infiammare gli animi. Il Siracusa non è colpevole, ma sono le forze dell’ordine i responsabili. Non sono preoccupato per sabato, ma sono in tensione per la direzione arbitrale. D’Apice in passato ha arbitrato il Lecce, che ha sempre vinto e poi in questa stagione ha diretto gare dove hanno vinto le squadre di casa. Credo alla buona fede ma questi dati mi fanno riflettere sul direttore di gara. In questo girone C succedono tante cose strane. Avevo capito già a Catania che Paolo Bianco fosse un tattico. E’ una figura professionale di primo livello. Mi auguro che dopo il match di sabato il Siracusa voli e vinca più partite possibili”.

Massimino.  “Le diatribe col Comune non avrebbero dovuto esserci. Col Sindaco abbiamo parlato della possibilità di avere lo stadio Massimino in gestione, perchè deve diventare la casa del Catania a pieno titolo. Aspettiamo fiduciosi”.

Infortunati. “Biagianti sta recuperando e non ci dovrebbero essere problemi per sabato. Sarà della partita. Ripa migliora, è un giocatore importante per la categoria. Curiale migliora ogni settimana che passa e i gol gli danno morale. Spetterà comunque al nostro tecnico decidere chi schierare”.

Tifosi. “Dopo diversi anni di amarezze, il fatto che riprendano a gioire è positivo al massimo. Quando dico che il Catania è tornato faccio riferimento alla sua valenza, alla sua forza. Tutto questo fa parte di quel processo di risanamento e di rilancio, già iniziato la scorsa stagione. Nel nostro spogliatoio c’è una buona armonia. Ci sono motivazioni, col giusto mix di giovani e meno giovani. L’ambiente è coeso. La squadra deve essere un tutt’uno davanti a qualsiasi tipo di situazione”.

Pisseri/Ze Turbo. “Mi è sembrato giusto rinnovargli il contratto perchè è un portiere di qualità e speriamo che giochi a Catania a lungo. Non è il solo ad aver rinnovato ma ci sono giovani vicini alla firma. Con l’Inter c’è accordo di rinnovo per Ze Turbo, se andiamo in B. Il ragazzo in prospettiva è interessante e ci dà garanzie”.

Lucarelli/Da Silva “Lucarelli ci ha convinti all’inizio e quando si cambia tecnico è una sconfitta per la società. Sta dimostrando di avere le caratteristiche che sapevamo e ci lascia ben sperare per il prossimo futuro. Da Silva ha ottime qualità ed è da Catania, ma si è fatto manovrare dal procuratore, che è andato dietro alle sirene di mercato. Per noi è un rammarico non averlo in organico”.

More in Altre News

Sito non ufficiale del Calcio Catania S.p.A.

NewsCatania nasce ufficialmente l’1 gennaio del 2016 e segue costantemente le vicende del Calcio Catania.

Direttore responsabile: Antonio Costa

Copyright © 2016 NEWSCATANIA.com Tutti i diritti riservati - Testata giornalistica sportiva iscritta nel registro giornali e periodici del tribunale di Catania N.1/2016 del 26/01/2016 - Webmaster: Salvatore Sanfilippo