Altre News

Escl. NewsCatania – Sara Messina: “Calcio femminile in crescita. A Catania e nel sud Italia…”

Escl. NewsCatania – Sara Messina: “Calcio femminile in crescita. A Catania e nel sud Italia…”
Francesco Becciani

È intervenuta ai microfoni di newscatania.com in occasione della festa della donna Sara Messina responsabile del Calcio Femminile di Studio Assists & Partners. Queste le sue parole sul delicato mondo del calcio femminile, anche sul Catania e meridione:

– Il calcio femminile è indietro a livello di diritti di oltre mezzo secolo rispetto a quello maschie. Adesso, nel 2016 che passi concreti pensi si stiano facendo per farlo crescere al pari di quello dell’altro sesso?
“Le differenze di trattamento con il calcio maschile sono assolutamente palesi, le ragazze oltre ad avere meno diritti hanno sempre avuto meno possibilità. Da circa un anno a questa però parte, sono state molte le iniziative messe in pratica dalla FIGC, una su tutte l’approvazione delle Linee programmatiche per lo sviluppo del Calcio Femminile; una spinta che segue i dettami della FIFA e della UEFA, da anni attente al movimento”.

– Come mai ad oggi nel calcio femminile c’è quest’enorme barriera chiamata “dilettantismo” rispetto ad esempio al calcio maschile?
In Italia, giuridicamente parlando, le calciatrici sono considerate dilettanti così come tutte le donne atlete peraltro . Questo significa che non possono beneficiare della L. n.91 del 1981 che regola il professionismo sportivo. Sono state molte le iniziative promosse per cambiare e modificare una legge ormai vecchia e con qualche lacuna, ma ad oggi purtroppo tutto sembra ancora fermo. Questo di sicuro non aiuta il movimento, se si pensa che nel resto dell’Europa le calciatrici delle massime serie sono professioniste in tutto e per tutto“.

– Al sud Italia è uno sport piuttosto povero di realtà, crede che ci siano i presupposti affinché attecchisca anche nel meridione, che nello sport, particolarmente nel calcio è una delle realtà molto calde?
Sicuramente ci sono meno team rispetto ad altre zone dell’Italia. Ad oggi l’unico club del Meridione che milita in serie A è la Pink Bari. Il Catania femminile, attualmente in serie B, ha tra le proprie fila alcune giocatrici molto interessanti. Per l’intero movimento siculo è un vero peccato che l’Eleonora Folgore si sia ritirata a campionato in corsa. Non dimentichiamoci però della la Sassari Torres, che ha perso la serie A per problemi economici, ma è pur sempre il club più titolato d’Italia. Io sono sicura che, con il giusto progetto sportivo ed il supporto adeguato anche al Sud ci potranno essere importanti realtà. Studio Assist nel suo progetto comprende anche i club, a cui può essere di supporto in più settori, come quello tecnico, legale e marketing“.

– Lei è responsabile del progetto di Studio Assist & Partners per tutelare un po’ tutti i diritti delle giocatrici. Andiamo nel dettaglio.
L’obiettivo è quello di supportare le ragazze e offrire i nostri servizi e la consulenza in modo professionale. Studio Assist ha deciso di portare tutta la propria esperienza e competenza nel campo femminile. Vogliamo garantire una tutela completa e personalizzata a seconda delle esigenze delle ragazze“.

– La vostra è una novità assoluta e non riguarda solo l’Italia. Ce ne vuole parlare?
Un’offerta come la nostra nel resto dell’Europa o negli Stati Uniti, è assolutamente normale. La maggior parte delle calciatrici si affida ad agenzie o società per la gestione delle loro carriere e/0 della loro immagine. Proprio questa differenza di trattamento porta il nostro progetto a guardare anche oltre i confini italiani. Vogliamo dare anche la possibilità alle ragazze di andare a giocare all’estero diventando così professioniste“.

foto: figc.it

More in Altre News

Sito non ufficiale del Calcio Catania S.p.A.

NewsCatania nasce ufficialmente l’1 gennaio del 2016 e segue costantemente le vicende del Calcio Catania.

Direttore responsabile: Antonio Costa

Copyright © 2016 NEWSCATANIA.com Tutti i diritti riservati - Testata giornalistica sportiva iscritta nel registro giornali e periodici del tribunale di Catania N.1/2016 del 26/01/2016 - Webmaster: Salvatore Sanfilippo