Post partita

Capuano (Rieti): “Meritavamo la vittoria. I fischi non aiutano. Il Catania può andare in B”

Capuano (Rieti): “Meritavamo la vittoria. I fischi non aiutano. Il Catania può andare in B”
Pier Francesco Monachino

Nessuna dichiarazione rilasciata in casa Catania e l’unico a presentarsi ai microfoni della sala stampa è dunque Eziolino Capuano soddisfatto della partita disputata dai suoi.

Queste le sue parole: “Per me è un orgoglio illimitato. L’1-1 di Catania rappresenta la ciliegina di un capolavoro fatto da questi ragazzi, il merito è tutto loro. E’ stata una scommessa per me guidare il Rieti dopo avere allenato in piazze importanti collezionando risultati. Lo considero un bagno d’umiltà. Ho dato la mia parola ad un dirigente che stimo con grande onestà che si chiama Andrea Gianni. Mi ha accolto una vera famiglia. A Catania abbiamo finito la partita con nove under in campo senza mai arretrare, corti tra le linee. Ce la siamo giocata a viso aperto perchè volevamo lasciare un ricordo indelebile anche alla gente di Rieti contro una grande squadra. Senza nulla togliere al Catania, che considero la più forte dei tre gironi di Serie C, ma se c’era una formazione che meritava di vincere il confronto era sicuramente la nostra. Catania contestato dai tifosi? Alleno da tempo, quindi vi posso assicurare che non è facile per i giocatori del Catania esprimersi in queste condizioni. Capiscono che le aspettative sono notevolissime, pensavo che stracciasse il campionato, ma quando i risultati non arrivano in una piazza del genere giocare con una contestazione addosso non è facile. Per me loro hanno tentato di vincere, anche se non sempre giocando in maniera lineare. Non ho visto un Catania spento, se l’ambiente si ricompatta è una delle squadre più autorevoli per il salto di categoria attraverso i Play Off. Me lo auguro perchè una piazza del genere non può assolutamente stare in questa categoria. I miei ragazzi hanno raccolto risultati faraonici, ottenuti perchè c’è uno staff ed una società all’altezza. Tutti loro sono stati più bravi di me. Quale sarà il mio futuro? Vorrei una piazza più importante, che possa collimare con le mie aspettative e voglia di fare calcio. Prima parlerò con i miei dirigenti. Sono un uomo d’onore. Qualche contatto c’è stato ma io non ho preso impegni con nessuno. Ritengo difficile proseguire su questa panchina ma ci sarà tempo per valutare il mio futuro. Catanzaro 6-3 Trapani? Non giudico quanto successo al ‘Ceravolo’. Un risultato che sembra una partita di tennis. Posso solo dire che sono felice e fiero di essere quello che sono. Mi interessa che la mia società capitanata dal sottoscritto come a Bisceglie, col Monopoli, a Castellammare ed a Catania si sia sempre giocata le partite. Il calcio deve essere questo. Noi a Catania abbiamo fatto una gara importante, senza tatticismi esasperati, giocata senza speculare. Novellino, come ho già detto in altre occasioni, non c’entra nulla con questa categoria. E’ una grandissima persona ed amico. C’è tutto il tempo per recuperare energie fisiche e mentali con argomentazioni tattiche diverse perchè inizia un altro campionato ai Play Off. Il Catania ha tutti i numeri per andare in B”.

Post partita

More in Post partita

Sito non ufficiale del Calcio Catania S.p.A.

NewsCatania nasce ufficialmente l’1 gennaio del 2016 e segue costantemente le vicende del Calcio Catania.

Direttore responsabile: Antonio Costa

Copyright © 2016 NEWSCATANIA.com Tutti i diritti riservati - Testata giornalistica sportiva iscritta nel registro giornali e periodici del tribunale di Catania N.1/2016 del 26/01/2016 - Webmaster: Salvatore Sanfilippo