Conferenza Stampa

Lucarelli: “Domani servirà equilibrio. Bojinov? È normale che ci rifletta”

Lucarelli: “Domani servirà equilibrio. Bojinov? È normale che ci rifletta”
Dario Conti

Alla vigilia del ritorno della semifinale di Coppa Italia contro la Ternana, in programma domani alle 15 al ‘Massimino’, il tecnico del Catania Cristiano Lucarelli ha presentato il match contro gli umbri, che partono dal 2-0 dell’andata ottenuto al ‘Liberati’:

“Lo Monaco? Quello che ha fatto per questo club è sotto gli occhi di tutti, il suo lavoro è stato apprezzato e riconosciuto da tutto il calcio italiano, non solo dal Calcio Catania . Non ho cambiato la mia idea, poi vedremo quello che succederà in futuro. I tifosi? Hanno apprezzato il fatto che i giocatori in questo momento stanno dando tutto. Con i nostri limiti stiamo cercando di fare il nostro in campo, su quello che succede fuori possiamo fare ben poco. Domani sarà una partita da portare avanti il più a lungo possibile. È chiaro che dovremo fare qualcosa di più, ragionando sul 2-0, ma dobbiamo cercare di concedere pochissimo ed essere più determinati negli ultimi 16 metri. I ragazzi hanno avuto il loro merito nel far tornare i nostri tifosi allo stadio. Non era facile in una situazione generale. Welbeck? È ancora prematuro pensare di schierarlo dal 1′, ha caratteristiche importanti che possono aiutarci a gara in corso. È reduce da tre mesi di inattività. Abbiamo Rizzo e altri giocatori freschi in quel ruolo, non sarebbe saggio rischiarlo. Se mi sento meno solo adesso? Per me l’allenatore è sempre una persona sola, mi pare che le cose si sta cercando di sistemarle. La presenza dei tifosi allo stadio mi rende sicuramente meno solo. Per colpe nostre questa gara è un po’ più difficile, credo che il 2-0 dell’andata non sia la fotografia esatta della partita. Dalla prossima settimana apriremo gli allenamenti, così daremo modo ai nostri tifosi di seguirci e vedere come lavoriamo. Bojinov? È un giocatore integro fisicamente, con un passato che non scopro certamente io. Si parla di Parma, Lecce, Juventus e altre squadre. Ha diverse possibilità in Italia e all’estero. Quello che è curioso è che nonostante tutto lascia la porta aperta anche a noi in una situazione come la nostra. É anche normale che un giocatore debba essere convinto della scelta, non ci vedo niente di male quindi che, nonostante l’impegno preso, abbia chiesto qualche ora di riflessione. Ed è corretto perché noi abbiamo bisogno di un giocatore che ci accetti per quel che siamo. Per noi deve essere un onore che giocatori integri e con quel trascorso ci prendano in considerazione. A.d Di Natale? È una persona molto positiva e che per carattere tende a compattare tutti. Dichiarazioni di Bandecchi? Le prendo come uno sfogo di amarezza, non lo conosco personalmente. È un presidente passionale e ambizioso, il suo morale è legato un po’ ai risultati. È vero che loro possono arrivare nelle prime tre posizioni, ma non credo che snobberanno questo appuntamento. Beleck? Domani lo vedremo dal 1′. È stato intelligente prenderlo, perché tra gli svincolati era il più in forma. Se dovesse sfumare Bojinov, non faremo altre operazioni. Curiale? Nella migliore delle ipotesi ci vorranno 30-40 giorni per recuperarlo”.

Conferenza Stampa

More in Conferenza Stampa

Sito non ufficiale del Calcio Catania S.p.A.

NewsCatania nasce ufficialmente l’1 gennaio del 2016 e segue costantemente le vicende del Calcio Catania.

Direttore responsabile: Antonio Costa

Copyright © 2016 NEWSCATANIA.com Tutti i diritti riservati - Testata giornalistica sportiva iscritta nel registro giornali e periodici del tribunale di Catania N.1/2016 del 26/01/2016 - Webmaster: Salvatore Sanfilippo