Conferenza Stampa

Lucarelli: “Salandria terzino destro domani. La sconfitta dell’andata brucia ancora”

Lucarelli: “Salandria terzino destro domani. La sconfitta dell’andata brucia ancora”
Avatar

Nella sala stampa di Torre del Grifo mister Lucarelli ha presentato la sfida in programma domani alle 15.30 contro la Vibonese. Queste le dichiarazioni salienti del tecnico toscano

VIBONESE – “Modica è un discendente di Zeman, dipende dal nostro approccio: se sarà quello della partita con la Reggina avremo chance maggiori per metterli in difficoltà. Sarà un buon banco di prova per evidenziare certe situazioni. Massimo rispetto perchè sono in salute. Squadra scorbutica fatta da giocatori brevilinii. Dovremo essere pronti con le gambe e con la testa”.

MODULO – “Noi non vogliamo cambiare, abbiamo preso una strada e finora ci ha dato garanzie di tenuta di campo e per rimanere in partita. Il piano B non manca mai, ma forse contro i 3-5-2 possiamo andare in difficoltà perdendo un uomo in mezzo al campo. Partiamo col nostro modulo, poi eventualmente cambiamo di conseguenza. Ci sono giocatori che ci permettono di variare nel caso in cuo non fossimo reattivi sulle seconde palle”.

TATTICA – “Uno degli aspetti loro è la transizione positiva: bisogna intercettare quei palloni li, perchè altrimenti avrebbero una superiorità numerica in quanto terzini e mezzala si buttano sempre dentro e questo non dobbiamo permetterglielo. Col Picerno abbiamo aggredito male il crossatore, sbagliando le scalate difensive: così è arrivato il gol degli avversari”.

BIONDI – “Lui sa fare tutto in campo: ti da un ventaglio di soluzioni tattiche impressionanti e permette di cambiare spesso modulo. È tanta roba, può fare tutti i ruoli con una qualità sempre indiscutibile. Uno dei calciatori che tutti gli allenatori vorrebbero avere in rosa e di questo ne sono consapevole. Come terzino destro giocherà Salandria domani”.

APPROCCIO – “Ci sono delle leggi non scritte: vidi la voglia di infierire e la Vibonese poteva fare sette-otto gol. Ho caricato i miei giocatori facendogli vedere le immagini dei tifosi che all’andata hanno abbandonato gli spalti al 64esimo minuto. Credo che non ci sia bisogno di tanti urli di battaglia sono convinto che i ragazzi faranno di tutto per oscurarla”.

MAZZARANI – “Ha giocato nelle condizioni non ottimali, ha avuto una lombosciatalgia che lo condiziona. Ha fatto gli straordinari, lui da qui alla fine della stagione ci risolverà tanti problemi e non lo voglio abbandonare. Tutti devono avere il sorriso per far funzionare questa squadra. Parliamo di calciatori da dieci gol all’anno, a volte mi fa arrabbiare ma uno si può sostenere”.

REGOLARITÀ IN TRASFERTA – “Ricette non ce ne sono, è una questione di mentalità: odio i giocatori leoni in casa e che in trasferta invece hanno paura. Il campo è uguale da tutte le parti: non possiamo basarci sul contesto esterno, è da deboli farsi condizionare da questo. Non chiedo differenza di identità tra casa e fuori: non capisco la differenza di rendimento e ho sempre cercato di trasmettere questa idea, spesso fuori casa trovi degli spazi che in casa non hai. Le trasferte sono sempre un’occasione”.





Conferenza Stampa

More in Conferenza Stampa

Sito non ufficiale del Calcio Catania S.p.A.

NewsCatania nasce ufficialmente l’1 gennaio del 2016 e segue costantemente le vicende del Calcio Catania.

Direttore responsabile: Antonio Costa

Copyright © 2016 NEWSCATANIA.com Tutti i diritti riservati - Testata giornalistica sportiva iscritta nel registro giornali e periodici del tribunale di Catania N.1/2016 del 26/01/2016 - Webmaster: Salvatore Sanfilippo