Post partita

Reggina-Catania 1-0: le pagelle degli etnei

Reggina-Catania 1-0: le pagelle degli etnei
Nicolò Marchese

Ecco le pagelle della redazione di NewsCatania sui giocatori etnei al termine dalla gara contro la Reggina:

Furlan voto 6.5: primo tempo non positivo, manca sicurezza e sbaglia un’uscita che conduce al raddoppio di Corazza, poi annullato per fuorigioco. Nella ripresa si riscatta e para tutto il parabile. Ha fatto il suo, ma deve essere la consuetudine, non l’eccezione. Felino.

Calapai voto 5: spinge, poco, e sbaglia, tanto, anzi tantissimo. Errori elementari, non giustificabili. Difficile dare una spiegazione a questo suo pomeriggio. Incerto.

Mbende voto 6: fisico statuario, forza spasmodica, concentrazione che a tratti latita. La sensazione è che, per fare bene, gli serva un compagno di reparto affidabile. Quindi l’infortunio pre-partita di Silvestri non lo aiuta. Rissoso.

Esposito voto 5: non prende mai Corazza, anzi lo perde spesso, spessissimo. Dovrebbe salire in cattedra sul piano dell’affidabilità e dell’esperienza, naufraga quando c’è bisogno di lui. Male.

Pinto voto 4: Disastroso. Nient’altro da aggiungere. Se ne accorge anche Camplone che lo toglie dopo un tempo. (Biondi voto 5.5; meglio del compagno di cui prende il posto, ma non era così difficile. Servirebbe più personalità in fase di spinta).

Welbeck voto 6: tecnicamente sbaglia ancora parecchio, ma sul piano della voglia e della quantità la potrebbe spiegare a molti dei suoi colleghi in campo. Eccelso nel non arrendersi mai. Esce stremato. Salvate il soldato Nana. (Dall’Oglio s.v.).

Lodi voto 4.5: tre giorni fa fantascientifico contro la Cavese, oggi desaparecido a Reggio. Ci si attende leadership, geometria, sopraffino tocco di palla e creazione di azioni. Non c’è nulla di tutto ciò.

Rizzo voto 5.5: fa il suo, non in modo eccelso, ma nemmeno troppo male. Merito a lui di essersi ripreso un posto da titolare. Deve, però, ancora crescere tanto. (Llama voto 6: se subentra dalla panchina fa sempre il suo. Positivo in ogni giocata, può essere un’arma importante per tutto l’arco della stagione, se utilizzato a dovere).

Mazzarani voto 6.5: il migliore con Furlan. Cerca sempre la giocata non banale. A volte sbaglia, ma almeno ci prova. Cosa che alcuni compagni evitano di fare.

Di Piazza voto 5: il solito andamento sinusoidale dell’ex Foggia che alterna serate da superstar ad altre in cui la prende poco. Non sempre per colpa sua, anche se lo zampino ce lo mette. (Curiale voto 5: pesa tantissimo l’occasione fallita ad inizio ripresa solo davanti a Guarna. Con un suo gol sarebbe cambiato tutto. Cercasi freddezza sotto porta).

Di Molfetta voto 5.5: per carità, di lottare lotta parecchio. Servirebbe qualcosa in più in termini di cattiveria, ma magari migliorerà. Almeno lo si spera. (Distefano voto 5.5; tanta volontà, poche giocate azzeccate. Ma il talento c’è).

Camplone voto 5: dopo la gara contro la Cavese si era detto, letteralmente, in balia del rompicapo riguardante la differenza di prestazioni tra gare interne ed esterne. Stando a quanto visto oggi la soluzione non l’ha trovata. L’approccio alla gara è inaccettabile, così come la mancata reazione. La squadra reagisce solo nella ripresa, ma fa troppo poco per conquistare almeno il pareggio.

 

Post partita

More in Post partita

Sito non ufficiale del Calcio Catania S.p.A.

NewsCatania nasce ufficialmente l’1 gennaio del 2016 e segue costantemente le vicende del Calcio Catania.

Direttore responsabile: Antonio Costa

Copyright © 2016 NEWSCATANIA.com Tutti i diritti riservati - Testata giornalistica sportiva iscritta nel registro giornali e periodici del tribunale di Catania N.1/2016 del 26/01/2016 - Webmaster: Salvatore Sanfilippo