Post partita

Camplone: “Non era facile reagire oggi. Bucolo e Marchese non convocati perchè…”

Camplone: “Non era facile reagire oggi. Bucolo e Marchese non convocati perchè…”
Dario Conti

Ritorna alla vittoria il Catania, vittorioso di misura sulla Viterbese, grazie ad un gol di Ciccio Lodi su rigore al 49′. A fine gara mister Camplone ha commentato il successo della sua squadra e ha chiarito il caso di Bucolo-Marchese, entrambi non convocati per motivi disciplinari. Ecco le sue dichiarazioni raccolte nel post-gara del “Massimino”:

“Il rigore fa parte della partita, è stata una gara da Serie C e non era facile reagire. I ragazzi hanno dato tutto quello che potevano dare sia a livello fisico che mentale, in questo campionato le squadre giocano di rimessa e quindi non era per nulla facile. A parte qualche ripartenza abbiamo concesso poco e niente, la squadra ha ammortizzato molto bene l’avversario. Pinto? Sapevamo che loro sfruttavano molto i quinti, bisognava chiudere le giocate. Riconquistando palla è capitato che Calapai accorciasse e che quindi fosse sempre più avanti di Pinto, è capitato. Bisognava fare meglio il movimento con la punta, nel secondo tempo Di Piazza è cresciuto ed oggi la squadra ha fatto un’ottima partita anche a livello caratteriale. Mbende è un ragazzo intelligente, apprende con gli occhi ed ha tanta voglia di imparare. In video già era un giocatore maturo, qui a causa della lingua è rimasto un po’ indietro ma sta recuperando. Distefano ha voglia di emergere, ha fatto la sua apparizione col piglio giusto. Llama a volte è troppo generoso e questo lo porta ad essere confusionario, oggi ha dato un grosso apporto. Tutti sono stati molto più attenti rispetto alla partita precedente. Esclusione di Bucolo e Marchese? Sono stati dei motivi disciplinari, di tecnico non c’è nulla. Io sono pagato da una società dove ci sono delle regole. Il fattaccio era già successo. Io sono stato chiamato per uscire da questa categoria, nessuno ha interesse che il Catania non salga in Serie B. C’è stato un provvedimento disciplinare da parte della società, se ha ritenuto opportuna questa scelta ci sono stati episodi. Equilibrio? Oggi per la prima volta non abbiamo subito gol, si sono cercate nuove soluzioni anche in base alla squadra che affrontavamo. Siamo stati bravi a concedere poco. Welbeck? Ottimo gioco sia di raccordo, che impostazione, ha dato respiro anche a Lodi che spesso veniva preso in mezzo da Pacilli. Godiamoci questa vittoria e pensiamo già alla prossima. Esterni d’attacco? Hanno fatto abbastanza bene, pur non essendo a piede invertito, si sono sacrificati tamponando gli esterni avversari. A me sono piaciuti, speriamo non si faccia male nessuno d’ora in avanti. Debolezze delle squadre? Ci sono meno squadre materasso e più equilibrio, in C manca la continuità e quando inanelli 5-6 risultati utili consecutivi allora puoi puntare in alto. Il mio credo tattico? Il 3-5-2 è il mio secondo modulo, stiamo lavorando tanto con la difesa, anche se di solito io ci lavoro molto meno sulle letture preventive e non solo. Ogni allenatore ha il proprio modo di vedere e pensare alla propria difesa. In C ci ho vinto un campionato col Perugia, con una squadra molto offensiva. Ho avuto Politano quando voleva la palla sui piedi e dribblava tutta la squadra, piano piano ha iniziato a giocare insieme alla squadra e lavorandoci è diventato devastante. Di Molfetta, Sarno, Catania devono sposare l’idea dell’allenatore, ma senza dimenticare quello che hanno già fatto fino a qui. Le nozioni inserite dall’allenatore devono essere pescate al momento giusto dal calciatore in questione”.

Post partita

More in Post partita

Sito non ufficiale del Calcio Catania S.p.A.

NewsCatania nasce ufficialmente l’1 gennaio del 2016 e segue costantemente le vicende del Calcio Catania.

Direttore responsabile: Antonio Costa

Copyright © 2016 NEWSCATANIA.com Tutti i diritti riservati - Testata giornalistica sportiva iscritta nel registro giornali e periodici del tribunale di Catania N.1/2016 del 26/01/2016 - Webmaster: Salvatore Sanfilippo