Post partita

Catania-Bisceglie 1-1: le pagelle degli etnei

Catania-Bisceglie 1-1: le pagelle degli etnei
Nicolò Marchese

Ecco le valutazioni della redazione di NewsCatania sui giocatori etnei al termine della gara contro il Bisceglie, terminata 1-1:

Furlan voto 6: bravo nel primo tempo su un colpo di testa ravvicinato di Hristov, poco può, invece, su quello di Ebagua nel finale. Poche volte impegnato, si fa trovare generalmente pronto.

Mbende voto 6.5: la miglior prestazione in maglia rossazzurra, non solo per il gol che sblocca la contesa. Nella difesa a tre sembra trovarsi più a suo agio, contiene meglio le avanzate avversarie, forse anche perché coperto da una mediana più robusta. Non al meglio fisicamente, ha ancora bisogno di ‘sgrezzarsi’, ma la strada potrebbe essere quella giusta.

Biagianti voto 6.5: torna a giocatore dopo tempo immemore, lo fa da centrale e sfodera una prestazione fatta di cuore e di carattere. Nel finale soffre un po’ il calo fisico, ma è una delle note liete della serata.

Silvestri voto 6: meno bene rispetto ai compagni di reparto, corre comunque pochi rischi. Non sempre irreprensibile nell’uno contro uno.

Calapai voto 6.5: quante scorribande sulla fascia destra, corre come un matto, semina il panico. Peccato che sotto porta non sia quasi mai efficiente, fallisce più di qualche buona occasione. Ma in generale è uno dei migliori. (Biondi s.v.).

Welbeck voto 5.5: quasi sempre in ritardo sulle palle vaganti, specie nel secondo tempo quando il Bisceglie alza il baricentro alla ricerca del pari che poi arriva. Continui passi indietro rispetto al bel giocatore di inizio stagione, starà a Lucarelli recuperarlo.

Lodi voto 6: meglio decisamente rispetto alle ultime uscite targate Camplone. Sbaglia ancora qualcosina, ma ha ottime intuizioni. Fa fatica, però, a reggere fisicamente ed in partite del genere è un fattore troppo importante per passare in secondo piano. (Bucolo s.v.)

Rizzo voto 6.5: torna Lucarelli e torna a ruggire in mezzo al campo. Non bellissimo da vedere, ma tantissima grinta. Quello che il tecnico gli chiede.

Marchese voto 7: in assoluto il migliore. Un esempio di professionalità, di voglia di dire sempre la sua. Non è un caso che con la sua uscita dal campo la squadra non riesca più ad uscire, a trovare sfogo. E’ qualcosa da cui dover, per forza di cose, ripartire. (Saporetti voto 4: impatto disastroso. Nella prima azione si fa saltare netto da Abounkele che mette un pallone in mezzo non sfruttato dai compagni; poco dopo viene sovrastato da Ebagua che trova l’1-1. Malissimo, in pochissimi minuti).

Di Piazza voto 4.5: molto male, la peggior partita da quando veste questa maglia. Si incaponisce, si innervosisce, non va quasi mai al tiro e risulta fumoso. Paradossalmente a Vibo è andato meglio rispetto a stasera. (Catania s.v.)

Mazzarani voto 5: passo indietro evidente. Si vede molto poco, tanto che Lucarelli decide di toglierlo dopo pochi minuti dall’inizio del secondo tempo. Bella la giocata che termina con la sua traversa colpita, ma la sua partita, di fatto, inizia e finisce lì. (Curiale voto 5.5: entra bene in campo, tanto da guadagnarsi la sufficienza. Peccato che però fallisca un’occasione colossale per chiudere i conti. Polveri sempre più bagnate).

Lucarelli voto 5.5: la squadra è intensa, reattiva, sembra di vedere il suo carattere in campo, come a Catania si è abituati. Peccato che stavolta sbagli i cambi: Curiale entra bene, ma sbaglia un gol clamoroso, con Lele Catania sempre a scalpitare. Saporetti fa un disastro dopo l’altro e consegna il pari al Bisceglie. Insomma, anche lui deve migliorare in più di qualcosa, ma il fuoco dentro non manca mai.

Post partita

More in Post partita

Sito non ufficiale del Calcio Catania S.p.A.

NewsCatania nasce ufficialmente l’1 gennaio del 2016 e segue costantemente le vicende del Calcio Catania.

Direttore responsabile: Antonio Costa

Copyright © 2016 NEWSCATANIA.com Tutti i diritti riservati - Testata giornalistica sportiva iscritta nel registro giornali e periodici del tribunale di Catania N.1/2016 del 26/01/2016 - Webmaster: Salvatore Sanfilippo