Conferenza Stampa

Lo Monaco: “Marchese e Russotto non rientrano nei piani”. Sottil: “Obiettivo Serie B”

Lo Monaco: “Marchese e Russotto non rientrano nei piani”. Sottil: “Obiettivo Serie B”
Antonio Capizzi

In diretta (fai spesso refresh della pagina) dalla Sala Congressi di Torre del Grifo la conferenza stampa di presentazione dell’allenatore del Catania, Andrea Sottil, e dell’intero staff tecnico.

Lo Monaco: “Il primo atto della stagione 2018/19 non poteva che essere la presentazione del tecnico della prima squadra. E’ un allenatore che non ha bisogno di presentazioni, perché Catania conosce benissimo Andrea; è un figlio di questo società, è uno dei nostri, protagonista di grandi successi in passato. Quest’anno sarà diverso, abbiamo tutto in regola per vincere, e dobbiamo assolutamente farlo. Per completare questo salto di categoria abbiamo scelto uno dei nostri, abbiamo scelto Andrea Sottil. Speriamo di poter andare avanti con lui, infatti la durata del contratto (tre anni) legittima questa nostra volontà; stiamo lavorando al prossimo organico, ci sono diverse cose già imbastite e ci faremo trovare pronti”. 

Marchese non rientra nei nostri piani tecnici. Stesso discorso per Russotto, che è un equivoco che il Catania si porta dietro da tempo. È giusto che vada a fare esperienza altrove”.

FUTURO – “Bogdan sicuramente partirà, abbiamo già l’accordo con una società. Barisic stiamo parlando, e se ci sono tutte le condizioni, sicuramente non priveremo un giocatore di andare in categoria superiore”.

MERCATO “Ci saranno da fare diverse cose anche in uscita, stiamo lavorando. Il ritiro inizia venerdì 13, qui a Torre del Grifo, con le consuete visite mediche e poi lunedì lavoro serio e intenso; avevamo pensato di andare via ma ci sono state diverse difficoltà ambientali”.

CAMPIONATO“In questo campionato ci sono sempre più episodi che condizionano la partita, e in generale nel calcio sono gli episodi che cambiano il futuro di una partita. L’anno scorso abbiamo perso la promozione proprio perché abbiamo peccato nella gestione di alcuni momenti, in ogni caso è stato fatto un lavoro ottimo con i vari Bogdan, Curiale. Vi posso dire che prenderemo giocatori ottimi per questa categoria, e da parte nostra ci sia un lavoro molto attento per gestirli, e sopratutto gestire episodi del campionato da squadra vincente”.

Sottil: “Prima di tutto ringrazio Lo Monaco e Argurio per avermi scelto per la conduzione tecnica di questa squadra. Catania per me significa tanto, ci ho vinto e sofferto e sono contento di tornare qui; purtroppo adesso il Catania è in Lega Pro, ma con questa categoria non c’entra nulla, e siamo pronti e motivati per andar via da qui. Ho lasciato una categoria conquistata sul campo, Serie B con il Livorno, per tornare nuovamente in C, ma il richiamo del Catania è stato forte, e la durata del contratto mi ha assolutamente convinto a sposare questa causa. Sono emozionato per questo ritorno, e tornarci a questo punto della mia carriera è motivo d’orgoglio”.

“Nonostante sia un difensore vecchio stampo amo tantissimo la tecnica, la velocità, l’inventiva. Ecco perché, da allenatore, ho un’idea diversa di calcio, e non mi piace legare il gioco della mia squadra alla tattica sfrenata”.

TATTICA “Il Catania il Lega Pro sarà sicuramente la squadra da battere, e la mia idea è quella di costruire una squadra solida, con mentalità vincente che abbia la personalità di imporsi e fare risultato. Andremo a cercare dei profili in grado di giocare a Catania, calciatori con una certa personalità che permetta di giocare a Catania con tranquillità”.

SCELTA“Solo il Catania aveva la forza di farmi rinunciare a una categoria che inseguivo da 8 anni, inevitabile che arrivare qui è motivo d’orgoglio”.

PASSATO“Ho fatto tantissima gavetta, e l’avventura di Pagani mi ha aiutato tanto perché ho dovuto fronteggiare situazioni poco piacevoli, ma con il lavoro sul campo abbiamo ottenuto una salvezza incredibile”.

LUCARELLI “Con Cristiano non ci siamo sentiti, l’ultima volta risale a poco prima della partita dei playoff contro il Siena, squadra che conoscevo molto bene. Ho dato dei consigli da collega, perché naturalmente in quella partita tifavo Catania”.

PROFILO DA CATANIA “Chiaramente si cercano profili abituati a vincere, che sappiano gestire la pressione e che abbiano tanto carisma, perché a Catania si viene solo per vincere, il nostro obiettivo è chiaro”.

SU LODI “Penso che quando hai giocatori di qualità l’ultimo problema è chiederti dove metterlo. E’ un giocatore importante, e nonostante l’età l’ho visto in ottima forma; è uno specialista dei calci piazzati, e questa – per una squadra di vertice come la nostra – è una componente importante”.

ANTAGONISTE“Il Catanzaro sta allestendo una buona squadra, e ciò è testimoniato dall’ingaggio di un ottimo allenatore come Auteri; il Trapani ha una situazione societaria difficile, ma rimane una squadra attrezzata”.

Conferenza Stampa

More in Conferenza Stampa

Sito non ufficiale del Calcio Catania S.p.A.

NewsCatania nasce ufficialmente l’1 gennaio del 2016 e segue costantemente le vicende del Calcio Catania.

Direttore responsabile: Antonio Costa

Copyright © 2016 NEWSCATANIA.com Tutti i diritti riservati - Testata giornalistica sportiva iscritta nel registro giornali e periodici del tribunale di Catania N.1/2016 del 26/01/2016 - Webmaster: Salvatore Sanfilippo