News

Pagliara: “Aspettiamo fiduciosi. Uno schiaffo a chi non credeva nella Sigi”

Pagliara: “Aspettiamo fiduciosi. Uno schiaffo a chi non credeva nella Sigi”
Avatar

A seguito della presentazione di tutta la documentazione necessaria per l’iscrizione al prossimo campionato, Fabio Pagliara si è espresso con sincerità e schiettezza sul proprio profilo Facebook, non lesinando qualche frecciatina ai detrattori della Sigi SpA. Riportiamo il post integrale:

“Finalmente si può dire, anche con un pizzico di orgoglio e di soddisfazione, affettuosamente “alla faccia” di chi ci dava per spacciati e preparava prematuramente il “necrologio”. Catania iscritto al campionato di serie C (e chi pensava fosse scontato non ha ben chiara la situazione).
Matricola salva.
Titolo mantenuto.
Siamo dentro tutti i parametri.
Tutti. I tecnici e i legali ci rassicurano su questo. E noi aspettiamo fiduciosi e rispettosi la Covisoc. Semplicemente perché abbiamo rispettato le regole per iscriverci, senza sconti né scorciatoie, cercando di dare una nuova credibilità al nome e al prodotto calcistico Catania.
Una corsa ad ostacoli, alcuni ben visibili al momento della manifestazione d’interesse, altri spuntati come i funghi a partita cominciata. La paura di metterci la faccia ma di non riuscire a centrare l’obiettivo è stata palpabile in certi momenti, anche a dispetto della straordinaria generosità dei valorosi soci della Sigi. Va messa in rilievo la grandissima professionalità di eccellenze catanesi come l’avvocato Augello (un bomber vero), l’ avvocato Cacopardo, la tenacia del presidente (ma specialmente ormai amico) Giovanni Ferrau’ e la passione di tanti che ci hanno assistito e che sono stati presenti in questi mesi. Finalmente anche questa è passata.
Ora mi sento felice e con la “coscienza a posto”. Anche in questo caso la gioia deve subito lasciare spazio alla razionalità: occorre scegliere e definire “senza se e senza ma” il modello organizzativo, la visione, le regole del gioco che debbano essere, gioco forza, in discontinuità con il passato.
Quello che penso è risaputo: azionariato diffuso che diventi poi “popolare”, società “glocal” (identità locale, visione senza confini), crowdfunding, marketing territoriale, alleanze credibili con partner nazionali e internazionali, attenzione assoluta alla trasparenza e al rispetto delle regole; massima delega e fiducia in Maurizio Pellegrino e nello staff che individuerà per la parte sportiva, struttura organizzativa di alto livello e cambio di strategia su Torre del Grifo, allo stato attuale sotto-utilizzato. Governance e management basati sul merito e giudicata sul raggiungimento degli obiettivi”.

News

More in News

Sito non ufficiale del Calcio Catania S.p.A.

NewsCatania nasce ufficialmente l’1 gennaio del 2016 e segue costantemente le vicende del Calcio Catania.

Direttore responsabile: Antonio Costa

Copyright © 2016 NEWSCATANIA.com Tutti i diritti riservati - Testata giornalistica sportiva iscritta nel registro giornali e periodici del tribunale di Catania N.1/2016 del 26/01/2016 - Webmaster: Salvatore Sanfilippo