Interviste

Canello a NC: “Tacopina? Una svolta per il Catania, ma…”

Canello a NC: “Tacopina? Una svolta per il Catania, ma…”
Dario Conti

Intervenuto ieri durante la puntata di “News Catania Live”, in onda dal lunedì al venerdì dalle ore 19.00 alle 20.00 sulla pagina Facebook di News Catania, il giornalista di Trivenetogoal, Dimitri Canello, ha parlato del possibile arrivo di Joe Tacopina a Catania, ritornando anche sulle altre esperienze avute dall’imprenditore italoamericano a Roma, Bologna e Venezia:

“Sicuramente se fossi un tifoso del Catania, sarei molto contento dell’ingresso societario di Joe Tacopina per diverse ragioni. In primis, perché riesce a veicolare investimenti importanti dagli Stati Uniti. E’ sempre un tramite di altri imprenditori, lo ha fatto a Roma con Di Benedetto, a Bologna con Saputo e poi ha chiuso la sua esperienza in Italia, fino a questo momento, a Venezia, dove ha gestito in prima persona il club, portando i capitali di altri imprenditori, tra cui Duncan Niederauer, che adesso è il nuovo presidente arancioneroverde. Tra l’altro è stato il motivo per cui ha lasciato il Venezia, in quanto dopo anni molto buoni, ci sono state delle contrazioni. La differenza tra Catania e Venezia è che, a Catania, entrerebbe in una società con debiti corposi e con asset importanti, come Torre del Grifo. A Venezia non fu cosi, invece, perché prelevò la società da zero, potendo investire il capitale a disposizione per fare il calciomercato e costruire la squadra che affidò a Giorgio Perinetti. Io credo comunque che ci sia da pazientare per il Catania, ma che ci possa essere realmente una svolta rispetto agli ultimi anni. Tacopina vorrà riportare immediatamente in serie B il Catania, perché questo è il primo obiettivo, poi cercherà il colpo gobbo salendo in serie A. Uno degli uomini che potrebbe sicuramente seguirlo è Dante Scibilia, che è l’ex direttore generale del Venezia. L’uomo che controllava le finanze di Tacopina, è stata una figura chiave perché era un tramite anche con la vecchia società. E’ stato un custode del club e anche una figura di garanzia, è un dirigente che avrà un ruolo importante. Ho sentito anche del coinvolgimento di Giovanni Gardini. Su questo sono molto perplesso, non ho una grandissima opinione. Più ombre che luci nelle sue esperienze a Treviso e Verona. Per quanto riguarda la direzione sportiva, non mi sorprenderei se potesse rientrare Fabio Lupo, che è stato l’ultimo direttore sportivo che Tacopina ha avuto a Venezia e che ha portato in porto l’obiettivo salvezza, con un budget ridotto, mentre è più improbabile una riappacificazione con Giorgio Perinetti. Nonostante ci sia stato un chiarimento, non vedo un suo ruolo nel futuro Catania”.

Foto: NewsCatania.com

Interviste

More in Interviste

Sito non ufficiale del Calcio Catania S.p.A.

NewsCatania nasce ufficialmente l’1 gennaio del 2016 e segue costantemente le vicende del Calcio Catania.

Direttore responsabile: Antonio Costa

Copyright © 2016 NEWSCATANIA.com Tutti i diritti riservati - Testata giornalistica sportiva iscritta nel registro giornali e periodici del tribunale di Catania N.1/2016 del 26/01/2016 - Webmaster: Salvatore Sanfilippo