Interviste

La Ferlita: “Tacopina? Bisogna trovare sintesi. Percentuale chiusura? 50%”

La Ferlita: “Tacopina? Bisogna trovare sintesi. Percentuale chiusura? 50%”
Dario Conti

Al termine della riunione fiume a Torre del Grifo, Nuccio La Ferlita, socio Sigi, ha fatto il punto sull’affare Tacopina: “Non c’è una posizione singola. La nostra posizione è che vorremmo trovare l’accordo e credo che lo stesso sia da parte loro, però queste due posizioni devono trovare la sintesi di una vicenda molto complessa. C’è la massima disponibilità da parte nostra, come è sempre stato. Non ci sono piaciute alcune dichiarazioni singolari e non corrispondenti alla verità dei fatti, però siamo fiduciosi e speriamo che questa operazione vada in porto. Per quel che mi riguarda, vorrei tornare a fare il tifoso e andare in curva il prima possibile. Pace fatta con Tacopina? Non c’è mai stata la guerra, è una trattativa in essere. Noi non abbiamo ricevuto comunicazioni da parte di Tacopina sul suo arrivo a Catania. Slittamento? Sono scenari che non riusciamo a prevedere. Domani sicuramente c’è un altro incontro di sintesi importante. Non è una cosa semplice, abbiamo ereditato una società devastata e per loro è importante capire tutto quello che noi abbiamo fatto e con che qualità. Devono acquisire una serie di informazioni perché acquistano una società piena di debiti. Noi abbiamo fatto un atto d’amore, loro hanno un approccio da imprenditori. Ci sono investitori dietro Tacopina che hanno bisogno di capire determinate cose per il bene del Catania. Tutto quello di cui noi siamo al corrente lo abbiamo reso noto a Tacopina. Rischio che sabato non si firmi? Non so prevedere il futuro, è una cosa che riguarda tante persone e tanti aspetti. Io mi auguro che si possa definire tutto nel più breve tempo possibile. Non c’è un disaccordo sulla bozza, solo chiarimenti. Noi in ogni caso ci saremo sempre, anche se usciremo dalla società. Piano B? Noi abbiamo lavorato solo per trovare l’accordo con Tacopina Se non si dovesse trovare, e non ne vedo il motivo, è chiaro che dovremmo pensare ad un piano B, ma lavoriamo solo al piano A. Noi siamo qui e stiamo gestendo. Abbiamo venduto dei giocatori, ne stiamo acquistando altri. Se riusciamo a chiudere l’accordo, la palla passerà a loro. La palla passa a Tacopina nel momento in cui acquista il Catania. Percentuale sulla chiusura della trattativa? 50%, ma è una mia personalissima visione. Domani c’è un altro incontro e momento di sintesi e di avvicinamento tra i legali (Arena e Augello, ndr). Dubbi sulla solidità economica di Tacopina? Non ho guardato i conti correnti (ride, ndr). Spero di non dovermi creare il dubbio. Calciomercato con Tacopina? Non ho idea, il mercato da noi lo segue Maurizio Pellegrino. Ci sono state delle cessioni e ci sono stati degli acquisti. Noi parliamo sempre di fatti, quel che diciamo, lo facciamo e mi pare sia sotto gli occhi di tutti quel che abbiamo fatto, rispettando sempre gli impegni presi”.

More in Interviste

Sito non ufficiale del Calcio Catania S.p.A.

NewsCatania nasce ufficialmente l’1 gennaio del 2016 e segue costantemente le vicende del Calcio Catania.

Direttore responsabile: Antonio Costa

Copyright © 2016 NEWSCATANIA.com Tutti i diritti riservati - Testata giornalistica sportiva iscritta nel registro giornali e periodici del tribunale di Catania N.1/2016 del 26/01/2016 - Webmaster: Salvatore Sanfilippo