Esclusive

Escl. NewsCatania – Ricchiuti: “Catania, gioca come ieri e vai lontano. Il pubblico vuole vedere grinta”

Escl. NewsCatania – Ricchiuti: “Catania, gioca come ieri e vai lontano. Il pubblico vuole vedere grinta”
Pier Francesco Monachino

In esclusiva ai nostri microfoni ha parlato Adrian Ricchiuti ex centrocampista del Catania e che ieri ha vissuto la partita del Massimino contro la Reggina da vicino. Ecco la nostra intervista passando per il Catania di adesso, alla Champions e al suo gol a San Siro.

Queste le sue parole:

Come valuti la partita di ieri?
“Il Catania ha fatto un ottimo primo tempo. La Reggina secondo me non sia aspettava una partenza del genere e credo che in questo sia stata molto sorpresa. É stata una partenza fortissima e penso che la vittoria sia stata più che meritata per ciò che ha fatto vedere ieri.”

Dove può arrivare il Catania?
“Adesso bisogna guardare di partita in partita, giocando così il Catania può arrivare in finale o addirittura in Serie B ma parlando solo di ieri è troppo scontato. Io credo che ciò che ha fatto ieri lo deve ripetere partita per partita, e con ciò che abbiamo visto ieri possono arrivare lontano. Dal canto mio spero che possano fare più strada possibile a arrivare in Serie B.”

Pensi che questa vittoria sia sufficiente per fare riunire la piazza con la squadra?
“La gente vuole vedere questo tipo di atteggiamento. Devono ritrovare questa voglia di giocare, questa grinta e questa unione di gruppo. Il pubblico di Catania lo conosco bene e la gente vuole vedere la grinta che abbiamo visto ieri. Se tutti faranno ciò che abbiamo visto ieri, se tutti avranno voglia di vincere la partita penso che il Catania potrà dire la sua in questi playoff e il pubblico, seppur poco quello presente ieri, vuole vedere proprio questo.”

Sul cambio da Novellino a Sottil cosa vuoi dire?
“Sugli allenatori non mi piace parlare. Spero per Sottil riesca a trovare la squadra migliore possibile e la migliore condizione. In questi giorni ha lavorato sopratutto sulla testa dei giocatori e questo si è visto ieri in campo. Sia Novellino che Sottil sono due bravissimi allenatori.”

Che emozione hai provato quando hai giocato a San Siro e fatto il gol del momentaneo 2-0?
“È stata un’emozione unica. La prima volta che sono entrato a San Siro è stato grazie al Catania. Entrando per la prima volta mio provato tanta paura e vedere uno stadio così grande mi ha messo tantissima paura. Grazie a Dio lo posso raccontare, posso raccontare di aver giocato in uno stadio del genere e fatto gol d un campione del mondo come Dida, per questo ringrazio Dio ogni giorno per avermi dato la possibilità di giocare in quello stadio.”

Che sensazione hai provato nel tuo esordio in Champions League?
“Giocare in Champions è stata una bellissima emozione che spero di poter riprovare presto. Adesso gioco a La Fiorita, siamo un grande gruppo di amici e adesso abbiamo una partita fondamentale e se vinciamo il campionato l’anno prossimo saremo di nuovo a giocare sotto quella musichetta.”

Photo by Maurizio Lagana/Getty Images

More in Esclusive

Sito non ufficiale del Calcio Catania S.p.A.

NewsCatania nasce ufficialmente l’1 gennaio del 2016 e segue costantemente le vicende del Calcio Catania.

Direttore responsabile: Antonio Costa

Copyright © 2016 NEWSCATANIA.com Tutti i diritti riservati - Testata giornalistica sportiva iscritta nel registro giornali e periodici del tribunale di Catania N.1/2016 del 26/01/2016 - Webmaster: Salvatore Sanfilippo